montagna

Un respiro lungo due anni

Sono passati due anni dall’uscita de Il respiro delle grotte. A questo piccolo libro sono molto legato perché mi ha permesso di raccontare la mia esperienza nel mondo sotterraneo, cominciata quasi venticinque anni fa. Un giorno scoprii che a pochi chilometri dal mio paesello c’era un’associazione di speleologi che organizzava corsi. Iniziò così un’avventura bellissima …

Un respiro lungo due anni Leggi altro »

È arrivato l’autunno

Monti del Matese, Italia. Un’escursione sul monte Janara per guardare dall’alto la valle delle Secine e il monte Miletto coi colori dell’autunno. Il sentiero è poco impegnativo: risale la valle a nord di Campo Rotondo, poi segue la cresta tra faggi secolari e rocce modellate dal carsismo. Il sottobosco è umido, ricoperto di foglie e …

È arrivato l’autunno Leggi altro »

Il Matese è vivo

Ultima domenica dell’anno. Come da tradizione, con gli amici speleologi ci diamo appuntamento sul Monte Janara, una cima facile nei monti del Matese; il posto è molto panoramico, perfetto per stappare una bottiglia e scambiarci gli auguri. Su queste montagne ci siamo cresciuti, vi abbiamo esplorato grotte e profonde gole, conosciamo a menadito i sentieri, …

Il Matese è vivo Leggi altro »

Speleopolis

Milioni e milioni di anni fa, lo sanno tutti, gli uomini vivevano nelle grotte. Non cacciavano il naso fuori manco a pagarli. Erano grossi e pelosi, con dei gran corpi cavernosi, ma erano pigri da morire: si avventuravano all’esterno solo in caso di estrema necessità. Il mondo del resto era un luogo ignoto e inospitale: …

Speleopolis Leggi altro »

Transumanti a pedali

Eccoci qua. Domattina si parte per L’Aquila. In bicicletta. Sarà una transumanza a pedali, una lunga e bella pedalata tra i monti abruzzesi per raggiungere, da Roma, il centro della città che quattro anni fa è stata colpita dal terremoto, e che ancora stenta a riprendersi. La ricostruzione del suo centro storico è un’impresa complessa, …

Transumanti a pedali Leggi altro »

Partire o non partire?

In una valle del Ladakh vivono oltre cento famiglie di pastori nomadi. O, meglio: vivevano. Perché stanno andando via. Attratti dal miraggio della vita di città e respinti dalle difficoltà della montagna, poco a poco, una famiglia dopo l’altra, scendono a valle. Si trasferiscono nella capitale, Leh, dove perlopiù diventano muratori o manovali. Fanno questa …

Partire o non partire? Leggi altro »

Matese

Oggi si va un paio di giorni sui monti del Matese, tra la Campania e il Molise, a vedere a che punto è l’autunno. Trascorreremo qualche ora nei boschi e al rifugio Le Janare, insieme agli amici e alla macchina fotografica. Uno stacco necessario in questi giorni di lavoro intenso. Natalino Russo, Labico. [cite]Musica del giorno: Edoardo …

Matese Leggi altro »