Ritorno in Norvegia

Un capodoglio al largo di Andenes. Vesteralen, 2009

Un capodoglio al largo di Andenes. Vesteralen, 2009

Tra una decina di giorni torno a lavorare in Norvegia. La prima volta ci sono stato oltre vent’anni fa, nel ’91: un viaggio a Capo Nord col vecchio e infaticabile Fiat Ducato rosso, quello di tanti viaggi con mamma e papà in giro per l’Europa. Vacanze. Un mese a zonzo per le strade di Norvegia e Svezia. Fu un viaggio così bello che due anni dopo eravamo di nuovo lì, per vedere posti diversi ma comunque in Scandinavia, Norvegia soprattutto. L’ultima volta invece è stato nel 2009: isole Lofoten e Vesteralen. Due posticini niente male.

Ero andato per realizzare servizi poi pubblicati sulla rivista PleinAir e sul mensile spagnolo Altaïr. All’inizio del 2010 alcune immagini sono state selezionate ed esposte a Milano, in via Dante, nella mostra Norway. Powered by nature, organizzata da Innovasjon Norge, l’ente norvegese per il turismo. Oltre alle mie, c’erano fotografie di illustri colleghi: Luca Bracali, Colin Dutton, Walter Leonardi, Susy Mezzanotte, Flavio Pagani, Paolo Petrignani, Livio Piatta, Andrea Pistolesi, Marco Santini, Gianluca Santoni, Graziano Villa.

Anche stavolta vado per conto di riviste, e per realizzare una guida di viaggio che sarà pubblicata l’anno prossimo. La Norvegia è un gran bel posto. Merita molto più che un post frettoloso su un blog. Raccoglierò interviste e materiale per raccontare storie. E fotograferò usando anche un corredo Olympus: corpo OM-D E-M5 e alcuni obiettivi M.Zuiko, in prevalenza fissi e ben luminosi. Sto testando questa macchina da quasi un anno e finora mi ha sorpreso per compattezza e solidità, oltre che per la qualità dei file. Seguono dettagli. Restate sintonizzati.

 

 

La fotografia del capodoglio l’ho scattata da una nave al largo di Andenes durante un’escursione di Whale Watching.
A proposito di foto, se passate per le Lofoten fate un salto allo studio della fotografa Camilla Wejdemar, che da anni documenta la vita e il paesaggio del luogo.

Infine due guide sulla Norvegia: Lonely Planet, guida verde Touring.